Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

02/06: Festa della Repubblica italiana

 

02/06: Festa della Repubblica italiana

Messaggio dell’Ambasciatore Francesco Azzarello

Sono particolarmente lieto di rivolgere a tutti Voi un saluto per la Festa del 2 giugno, data in cui celebriamo, oggi, il 74mo anniversario della nascita della Repubblica italiana. Una Repubblica fondata sui valori di libertà, democrazia, pace, giustizia, uguaglianza che sono, ancora oggi, il fondamento della coesione della nostra società e i pilastri dell’azione multilaterale dell’Italia nella comunità internazionale. Valori che da sempre ispirano anche le relazioni tra Italia e Brasile, due Paesi uniti da un legame profondo, amici fraterni indissolubilmente legati da antenati comuni.

Tali importanti celebrazioni cadono quest’anno in un momento particolarmente complesso per la pandemia che ci vede tutti coinvolti, e che ci impedisce di festeggiare come avremmo voluto. Questa giornata diviene quindi più che mai occasione per ricordare la speranza, la solidarietà e il dinamismo che 74 anni fa guidò gli Italiani nella ricostruzione del nostro Paese. Valori quanto mai attuali che, oggi come ieri, devono guidarci nel superamento di questo difficile momento.

Auguri per la Festa della Repubblica italiana!

 

Inno d’Italia a cura di Orchestra e Coro dell’Accademia Chigiana di Siena

Per ascoltare l’esecuzione esclusiva dell’Inno nazionale a cura dell’Orchestra e Coro dell’Accademia Chigiana di Siena con grandi personalità della musica classica internazionale, clicca QUI.

 

Concerto “A porte chiuse”

L' 1/06/2020, alle ore 18.45 (ora italiana), in occasione della Festa Nazionale della Repubblica, si è svolto, nei Giardini del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il “Concerto dedicato alle vittime del coronavirus”, in diretta televisiva su Rai1 e radiofonica su Radio3 Rai e in streaming sul sito www.quirinale.it. Il concerto, eseguito dall’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma diretta dal maestro Daniele Gatti, ha in programma musiche di Mozart, Pärt, Vivaldi, Puccini, Webern e Bach, si è svolto senza la presenza di pubblico. Il Presidente Mattarella ha rivolto un messaggio ai telespettatori.


1553