Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Compagnia Pippo Delbono - streaming aprile-settembre 2020

Data:

07/07/2020


Compagnia Pippo Delbono - streaming aprile-settembre 2020

Nel mese di aprile, in pieno lockdown, Emilia Romagna Teatro Fondazione e la Compagnia Pippo Delbono hanno preso parte al programma #laculturanonsiferma, festival digitale creato dalla Regione Emilia Romagna con gli Enti Culturali del territorio, rendendo disponibili alla visione gratuitamente i film di alcuni spettacoli del repertorio della Compagnia. Da questa iniziativa è nata l’idea di sviluppare un progetto di sottotitolazione multilingue che vede ora "Questo buio feroce", "Dopo la battaglia", "Orchidee" e "Vangelo" in streaming gratuito sul canale Vimeo di Emilia Romagna Teatro per le quali la Compagnia Pippo Delbono ha curato ed editato i 44 testi per la sottotitolazione in 11 lingue, tra cui il portoghese. Per i sottotitoli in portoghese si ringrazia l’Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro.

 

I video rimarranno online fino al 30 settembre 2020:

Questo buio feroce: https://vimeo.com/407985900 

Dopo la battaglia: https://vimeo.com/408035067 

Orchidee: https://vimeo.com/408064853 

Vangelo: https://vimeo.com/408083747 

 

Pippo Delbono

Autore, attore, regista, Pippo Delbono nasce a Varazze nel 1959. Negli anni '80 inizia gli studi di arte drammatica in una scuola tradizionale che lascia in seguito all’incontro con Pepe Robledo, un attore argentino proveniente dal Libre Teatro Libre. Insieme si trasferiscono in Danimarca e si uniscono al gruppo Farfa, diretto da Iben Nagel Rasmussen, attrice storica dell'Odin Teatret e per Delbono inizia un percorso alternativo alla ricerca di un nuovo linguaggio teatrale.

Delbono si dedica allo studio dei principi del teatro orientale che approfondisce nei successivi soggiorni in India, Cina, Bali, dove il fulcro centrale è un lavoro minuzioso e rigoroso, dell’attore sul corpo e la voce. Nel 1987 crea il suo primo spettacolo, "Il Tempo degli Assassini" e nello stesso anno incontra Pina Bausch che lo invita a partecipare a uno dei lavori del suo Wuppertaler Tanztheater. Questa straordinaria occasione segna una tappa fondamentale nel percorso artistico del regista.

Gli spettacoli di Delbono non sono solo allestimenti di testi teatrali ma vere e proprie creazioni, gli attori sono parte di un nucleo che si mantiene e cresce nel tempo. Una caratteristica che lo distingue è la partecipazione di persone provenienti da situazioni sociali di marginalità, capaci di creare, attraverso la performance dell’artista, una esperienza scenica unica.

Innumerevoli sono gli spettacoli realizzati durante più di vent’anni di carriera, tra questi: "Barboni", "Il Tempo degli Assassini", "La Rabbia", "Guerra", "Esodo", "Gente di Plastica", "Urlo", "Il Silenzio", "Racconti di Giugno", "Questo Buio Feroce", "La Menzogna", "Dopo la Battaglia", "Orchidee", "Vangelo" e "La Gioia".

* * * * *

Produzione:

ERT Emilia-Romagna Teatro

 

Collaborazione:

Instituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro

Instituto Italiano di Cultura di Parigi

Instituto Italiano di Cultura di Buenos Aires

Instituto Italiano di Cultura di Santiago

Instituto Italiano di Cultura di Lisbona

Instituto Italiano di Cultura de Varsavia

 

Supporto:

Sibiu International Theatre Festival

Malta Festival de Poznan

Teatro Coliseu de Buenos Aires

Fundación Teatro a Mil de Santiago

Informazioni

Data: Da Mar 7 Lug 2020 a Mer 30 Set 2020

Ingresso : Libero


1561