Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Literatura e sobrevivência - ciclo di incontri on line

Data:

29/10/2020


Literatura e sobrevivência - ciclo di incontri on line

Literatura e sobrevivência

Ho perso le parole: novos léxicos para velhas palavras e novas crises

29 ottobre, 12 novembre e 3 dicembre 2020

Literatura e sobrevivência è un progetto che riunisce professori e critici letterari italiani e brasiliani, che si riconoscono in un’idea comune di letteratura e pensiero critico non convenzionale, idea questa inserita dentro una rete di relazioni con altri campi artistici. In questo contesto, il pensiero è rivisto come un luogo non solo polimorfico – e quindi aperto e poroso agli sguardi degli altri – ma anche come uno spazio che, anche costituendo altri mondi separati dal “reale”, contribuisce come pochi a pensare alle crisi più complesse
durante il loro stesso decorrere.

Il progetto nasce dal concetto di “filologia vivente” proposto da Antonio Gramsci nei Quaderni del carcere, una prospettiva innovativa che fonde le tecniche esegetiche e di restituzione con l’esperienza della vita vissuta.

Gli incontri ed i dibattiti ospiteranno grandi esperti in merito di formazione in questo capo, che cercheranno di spiegarci la loro ricerca di un linguaggio sempre meno impreciso, ma sempre più cosciente e comunicativo: qual è il ruolo degli intellettuali critici nel momento di crisi mondiale?

Ho perso le parole: novos léxicos para velhas palavras e novas crises, è il primo ciclo del progetto Literatura e sobrevivência e prevede tre tavole rotonde on-line sull’importanza degli strumenti tecnici linguistici, come i lessici interculturali, che uniscono Italia e Brasile, tanto quanto Europa ed America latina, forme linguistiche fondamentali per descrivere le crisi contemporanee.

29 ottobre 2020 - ore 15

Conceitos e coisas: termos de sobrevivência no meio das crises.

Con Ettore Finazzi-Agrò, Roberto Vecchi, Sabrina Sedlmayer Pinto e Francisco Foot Hardman. Moderati da Maria Betânia Amoroso.

12 novembre 2020 - ore 15

Um pensamento crítico italiano no Brasil: Pasolini, as palavras e as coisas

Con Maria Betânia Amoroso, Alex Calheiros, Eduardo Sterzi, Luiz Marques. Moderati da Ettore Finazzi-Agrò.

3 dicembre 2020 - ore 15

O pensamento crítico brasileiro na Itália: exceção e crises contemporâneas.

Con Ettore Finazzi-Agrò, Roberto Vecchi, Vincenzo Russo, Giovanni Zanotti. Moderati da Jaime Ginzburg.

Il ciclo sarà realizzato attraverso la piattaforma Zoom e avrà posti limitati.

Le iscrizioni devo essere realizzate entro il 23 ottobre alle 12:00 attraverso il modulo di cui sotto.

Informazioni

Data: Da Gio 29 Ott 2020 a Gio 3 Dic 2020

Ingresso : Libero


Luogo:

Online

1581