Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Architettura | Ciclo di conferenze

La Facoltà di Architettura e Urbanistica dell’Università di San Paolo (FAU USP) e l’Università Iuav di Venezia (IUAV) organizzano con l’appoggio dell’Istituto Italiano di Cultura e del Consolato Generale d’Italia a San Paolo un seminario sull’architettura composto dalle conferenze di tre visiting professor italiani di Storia dell’Architettura formatisi presso la Scuola di Dottorato dello IUAV, presentate in lingua italiana e tradotte in simultanea.

L’evento, a cura del professor Francisco Spadoni (FAU USP) e del ricercatore universitario Francesco Perrotta-Bosch (FAU USP/IUAV), si svolgerà nell’aula 812 situata nell’edificio Vilanova Artigas della FAU USP il 24 giugno alle 14, a consolidamento dell’accordo accademico per il dottorato congiunto tra le due università, esistente dal 2017, che ha già a sua volta ampliato una sinergia nata con la firma dell’accordo di cooperazione nell’anno 2008.

Il seminario si compone di tre conferenze:

 Giulio Romano e l’architettura
prof. Dott. Massimo Bulgarelli (Università IUAV di Venezia)

Sangue, pietre, reliquie. Le Architetture per commemorare i morti della Prima Guerra Mondiale
prof. Dott. Daniele Pisani (Politecnico di Milano)

Voglio viaggiare tra la storia e il progetto
prof.ssa Dott.ssa Francesca Mattei (Università Roma Tre)

 

I professori in visita:

Massimo Bulgarelli è professore ordinario di Storia dell’architettura all’Università IUAV di Venezia. Dall’inizio degli anni ’90, quando ha iniziato la sua carriera sotto la guida di Manfredo Tafuri, si è dedicato allo studio dell’architettura italiana e spagnola tra l’inizio del XV secolo e la metà del XVI secolo. I suoi studi si concentrano, in particolare, sull’opera di architetti fiorentini come Filippo Brunelleschi, Michelozzo di Bartolomeo, Giuliano da Sangallo, nonché sull’opera letteraria e architettonica di Leon Battista Alberti, e sulla figura e opera di Giulio Romano. È autore dei libri “All’ombra delle volte. Architettura del Quattrocento a Firenze e Venezia” (Electa, 1996, con Matteo Ceriana), “Leon Battista Alberti 1404-1472. Architettura e storia” (Electa, 2008) e “Metamorfosi e ‘meraviglia’. Giulio Romano a Palazzo Te” (Campisano Editore, 2019).

Daniele Pisani è storico dell’architettura e professore presso il Dipartimento di Studi Urbani del Politecnico di Milano. È autore dei libri “Paulo Mendes da Rocha. Opera completa” (Electa Mondadori, Gustavo Gili e Rizzoli International, Milano, 2013-). 15), “San Paolo. Ritratti della città” (Compositori, 2014), “Una genealogia dell’immaginazione di Paulo Mendes da Rocha. Lezioni da Venezia” (Dafne, 2017; nuova edizione: “Venezia come paradigma: una genealogia dell’immaginazione di Paulo Mendes da Rocha”, Editora da Escola da Cidade, 2023), “Il Trianon dal MAM al MASP Architettura e politica a San Paolo (1946-1968)” (Editora 34, 2019) e “‘Una città. è una casa.” Vilanova Artigas nella storia di un topos” (Publicação Escola da Cidade, 2019).

Francesca Mattei è professoressa associata di Storia dell’Architettura presso l’Università degli Studi Roma Tre e membro del Collegio di Dottorato “Architettura: Patrimonio e Innovazione” presso lo stesso polo universitario. È professoressa nel programma Feodor Lynen Research Fellowship della Fondazione Alexander von Humboldt. Fa parte del gruppo di lavoro per la riorganizzazione del percorso museale e la valorizzazione di Palazzo Te a Mantova. È vicedirettore della rivista Studi e ricerche in Storia dell’Architettura, ente editoriale dell’Associazione Italiana di Storia dell’Architettura. È nel consiglio editoriale di Temporánea. Revista de Historia de la Arquitectura, della collana Culture Artistiche del Medioevo (Franco Angeli editore), della collana Storia dell’Architettura (Roma TrE-Press) e della rivista Varia.

  • Organizzato da: Facoltà di Architettura e Urbanistica dell’Università di San Paolo (FAU USP) e Università IUAV di Venezia
  • In collaborazione con: IICSP